Nunzio Rotondo

ARTISTI archivio del jazz

Tra gli esponenti più importanti della storia del jazz italiano, il trombettista Nunzio Rotondo inizia a suonare la tromba a nove anni per iscriversi successivamente al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Tra la fine degli anni Quaranta e inizi dei Cinquanta forma insieme al sassofonista Marcello Boschi il sestetto stabile dell’hot club di Roma, che includeva il sassofonista Franco Raffaelli, il pianista Ettore Crisostomi, il chitarrista Carlo Pes, il contrabbassista Carlo Loffredo e il batterista Gil Cuppini. La formazione viene invitata da Charles Delaunay a partecipare al Salon du Jazz a Parigi nel 1952. Collabora, inoltre, con musicisti della scena jazz di Torino e Milano suonando allo Swing Club col sassofonista Gianni Basso, i pianisti Franco Mondini e Peter Angela (Piero Angela), i trombettisti Oscar Valdambrini e Nini Culasso.

In quegli anni Nunzio Rotondo abbraccia l’espressione jazzistica del nuovo movimento be-bop, differenziandosi dalla maggior parte dei jazzmen dell’epoca, vicini al dixieland e allo swing. Tra il 1950 e il 1954, con formazioni diverse, incide numerosi dischi e tiene altrettanti concerti. Dalla fine degli anni Cinquanta fino agli Ottanta, si dedica all’attività radiofonica e televisiva negli studi della RAI. Riveste nell’ambito delle trasmissioni radiofoniche del pubblico servizio, oltre a quello di trombettista e leader di formazioni di quattro o cinque elementi, il ruolo di attento e brillante divulgatore della storia del jazz e dei suoi protagonisti, con annotazioni critiche riguardanti i brani eseguiti dal vivo (nel 1958 conduce il programma “Appuntamento con Nunzio Rotondo”). Nel 1954 incide un disco per la serie “Italian Jazz Stars“, licenziata dall’etichetta Columbia, accompagnato dal pianista Romano Mussolini, il contrabbassista Roberto Nicolosi e Gil Cuppini.

Nel 1959 realizza la sua ultima incisione discografica in studio a suo nome, prima di passare alla radio, accompagnato da diversi musicisti, tra cui il pianista Franco D’Andrea e il sassofonista argentino Gato Barbieri. Agli inizi degli anni Settanta forma un gruppo formato da Franco D’Andrea, il contrabbassista Giovanni Tommaso e il batterista Bruno Biriaco. Collabora col compositore e direttore d’orchestra, Piero Umiliani, alla realizzazione di colonne sonore, tra cui quella per il film “Un Tentativo Sentimentale” (1963), diretto dai registi Pasquale Festa Campanile e Massimo Franciosa.

Discografia essenziale: Romano Mussolini Con Nunzio Rotondo e Lilian Terry (1958 – RCA Italiana), The Artistry Of Nunzio Rotondo (1959 – Music), Sound And Silence (2005 – Twilight Music), The Legend (2007 – Twilight Music)

Il Jazz in Italia I

Album della serie “I grandi del Jazz – Il Jazz in Italia I” (con fascicolo curato dal critico musicale Arrigo Polillo). Tra il 1979 e il 1983 la Fabbri Editori pubblica per la vendita nelle edicole la storia del Jazz a fascicoli, con vinile allegato L’album contiene i brani: China Boy (Three Niggers of Broadway),...

The Artistry of Nunzio Rotondo

Album dal titolo “The Artistry of Nunzio Rotondo” del trombettista Nunzio Rotondo. Il disco viene registrato il 26 marzo e il 29 aprile del 1959 e pubblicato dall’etichetta Music Nunzio Rotondo: tromba/Romano Mussolini: pianoforte/Franco Cerri: contrabbasso/Gil Cuppini: batteria Tra la fine degli anni Quaranta e gli inizi degli anni Cinquanta, si affermano sulla scena jazzistica...

Musica Jazz – Nunzio Rotondo

Articolo apparso sulla rivista Musica Jazz (luglio 1970) di Roberto Capasso dal titolo “La sfinge Rotondo” Nunzio Rotondo nella seconda metà degli anni Quaranta inizia suonando nelle prime formazioni dell’hot club di Roma in stile swing, per poi scoprire il be bop di Miles Davis, Fats Navarro e Dizzy Gillespie. Dopo aver suonato in duo col...

Studi RAI – Nunzio Rotondo

Nella foto (di Riccardo Schwamenthal) il trombettista Nunzio Rotondo negli Studi della RAI di Via Asiago 10 a Roma. Agli inizi degli anni Sessanta, Nunzio Rotondo, tra i più importanti esponenti della storia del jazz italiano, si dedica all’attività radiofonica negli Studi della RAI di Via Asiago 10 a Roma. La formazione che lo accompagna...

Colonna sonora – Un Tentativo Sentimentale

Colonna sonora di Piero Piccioni del film “Un Tentativo Sentimentale” (1963), diretto dai registi Pasquale Festa Campanile e Massimo Franciosa Per la registrazione della colonna sonora del film “Un Tentativo Sentimentale” il compositore Piero Piccioni si avvale della collaborazione del trombettista romano Nunzio Rotondo Piero Piccioni: organo e pianoforte/Nunzio Rotondo: tromba/Franco Chiari: vibrafono Collegamenti esterni:...

Il Giornale d’Italia – Roma come New Orleans

Articolo (di Domenico Pertica) dal titolo “Roma come New Orleans” apparso sul quotidiano “Il Giornale d’Italia” (29 novembre 1975) Nell’articolo sono presenti le testimonianze di Pepito Pignatelli, proprietario del Music Inn jazz club di Roma, e di sua moglie Picchi e di alcuni giovani frequentatori e musicisti in “blue jeans”. Diversi di questi si ritrovano...

Nunzio Rotondo – The Legend

Compilation pubblicata nel 2007 dall’etichetta Twilight Music dal titolo Nunzio Rotondo – The Legend. Il disco contiene la registrazione dell’esibizione andata in diretta dagli studi radiofonici della Rai di Via Asiago il 10 nel marzo del 1963 Il quartetto del trombettista romano era formato da Franco D’Andrea (pianoforte), Maurizio Majorana (contrabbasso), Roberto Podio (batteria). Sono...

Umbria Jazz – Nunzio Rotondo

Nella foto il gruppo di Nunzio Rotondo – tra i padri del jazz italiano – ad Umbria Jazz nel 1983. Nella formazione del trombettista romano erano presenti: Franco D’Andrea (pianoforte), Eddy Palermo (chitarra), Enzo Pietropaoli (basso elettrico), Giampaolo Ascolese (batteria) Contributo condiviso da Enzo Pietropaoli Collegamenti esterni: Ah-Leu-Cha – Nunzio Rotondo & Gato Barbieri  Move...

Contributi Recenti

Stay in Tune

Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!


Scopri gli eventi e rimani sempre aggiornato sulle ultime novità del dipartimento Jazz del Saint Louis!
Playings is not game

get on google play

App Store icon


ARCHIVIO DEL JAZZ CITTÁ DI ROMA
powered by Saint Louis College of Musicwww.saintlouis.eu