Panorama: Scuola di Testaccio

Rassegna stampa anni '70

Articolo apparso sulla rivista settimanale “Panorama” (1975) a firma di Lidia Ravera riguardante la Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

L’articolo si sofferma sull’apertura della Scuola Popolare di Musica di Testaccio all’insegnamento del jazz come veicolo di improvvisazione collettiva, creativa e di conseguente rottura con radicate regole all’interno delle istituzioni accademiche. Accanto ai laboratori di improvvisazione jazzistica e composizione sperimentale ci sono lo studio degli strumenti tradizionali, storia della musica e lezioni di etnomusicologia. L’aspetto peculiare della SPMT è quello di rappresentare una realtà didattica aperta a tutti senza distinzione sociale o di preparazione teorica con corsi semi-gratuiti tenuti da insegnanti in prevalenza di estrazione jazzistica.

Contributo condiviso da Maurizio Giammarco

Scuola di Testaccio

Contributi Recenti

Stay in Tune

Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!


Scopri gli eventi e rimani sempre aggiornato sulle ultime novità del dipartimento Jazz del Saint Louis!
Playings is not game

get on google play

App Store icon


ARCHIVIO DEL JAZZ CITTÁ DI ROMA
powered by Saint Louis College of Musicwww.saintlouis.eu

X