La musica che gira intorno

Turnaround

Se avete letto la prima parte di questo rimembrare pallido e assorto vi starete chiedendo: e dunque, qual è il miglior modo di ricordare Amedeo Tommasi e la sua leggenda?

La risposta è facile, ma riguarda il come, non il cosa. Perché ovviamente la leggenda del pianista di jazz la si omaggia attraverso la sua musica, ma è il modo che fa la differenza. Segnatevi perciò questa data: lunedì 20 settembre, alle 21 presso la Casa del Jazz. Sarà l’occasione per ascoltare dal vivo le ultime melodie scritte e registrate da Amedeo Tommasi al pianoforte, in una veste però completamente nuova. In una sorta di operazione di chirurgia estatica, Stefano Mastruzzi, direttore del Saint Louis, ha rivestito quelle melodie, spesso improvvisate, registrate nel tempo e in presa diretta, di un sontuoso abito orchestrale. Ha, cioè, creato una musica che gira intorno a quella di Tommasi, che la completa e la sostiene, con una adesione emotiva, timbrica e melodica entusiasmante.

Un progetto enorme, in verità, da poco pubblicato su disco  e che sarò eseguito per la prima volta dl vivo il 20 settembre, grazie alla B.I.M Orchestra, diretta da Stefano Mastruzzi e un pugno di giovani talenti del pianoforte a suonare le melodie di Amedeo Tommasi: Alessando LanzoniSade MangiaracinaVittorio SolimeneSilvia Olivier e Margherita Flore.

Per entrare nelle pieghe più nascoste di un progetto così toccante non ci sono parole migliori di quelle di Mastruzzi, che così ha ricostruito la piega degli eventi.

“Nel 2018, Ideai per lui un iter di produzione del tutto originale, senza vincoli, senza partiture che ne limitassero la libertà espressiva, senza tempo o meglio, con il suo istintivo tempo interiore a fare da metronomo, le sue aritmie pulsanti e le sue emozioni spontanee.

Amedeo ha registrato negli studi del Saint Louis ventidue brani in piano solo, senza leggere una sola nota, un fluire impetuoso di modulazioni metriche e armoniche, di audaci ri-armonizzazioni, a volte anche di incertezze, talmente ispirate da trasformarsi in-certezze.

Mesi ho trascorso ad afferrare e interiorizzare la sua musica al fine di dar vita a una orchestrazione che ne esaltasse le più sottili sfumature, un contrappunto dialogante, talvolta a contrasto, più spesso un’ideale evoluzione di pensieri musicali appena accennati.

Dirigere l’orchestra in questa insolita registrazione ha significato rincorrere e assecondare i suoi seducenti rubato, le sue pause misteriose, i repentini accelerando.

Il disco è già disponibile su tutte le piattaforme digitali. Non privatevi, però, del piacere di ascoltare la musica di Tommasi e le orchestrazioni di Mastruzzi dal vivo per un concerto che assume le dimensioni di un vero e proprio evento.

Articoli Recenti

Stay in Tune

Saint Louis Newsletter
Per essere sempre informato su prossimi eventi, master class, concerti e novità discografiche del Saint Louis!
Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!
Scarica Saint Louis App
Scarica l’applicazione Saint Louis per ricevere notifiche e aggiornamenti!

Stay in tune!

Saint Louis Newsletter
Per essere sempre informato su prossimi eventi, master class, concerti e novità discografiche del Saint Louis!
Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!
Scarica Saint Louis App
Scarica l’applicazione Saint Louis, la scuola di musica a Roma per ricevere notifiche e aggiornamenti!

Rassegna stampa


SAINT LOUIS CAMPUS – Il blog Saint Louis di didattica e attualità
powered by Saint Louis College of Musicwww.saintlouis.eu

X