Compound Chord (schema riassuntivo)

Degenerazioni Armoniche

Strutture ibride con triadi maggiori 

C/C# C/D C/D# C/F C/F#

1. C/C#: “tonic diminished chord

Tonica
(può essere trasformata enarmonicamente in Re bemolle)
maj7
b3
b5

Utilizzo: questo accordo diminuito con la settima maggiore (C#°maj7) può essere utilizzato momentaneamente in sostituzione del primo grado di una tonalità, per posticiparne l’arrivo. La scala che generalmente si associa a questo accordo è la tono-semitono (in questo caso specifico, Do# tono-semitono). 

2. C/D: D9sus4

Tonica
b7
2
4

Utilizzo: data la presenza della settima minore e della quarta giusta, è possibile impiegare questo accordo come un comune Dsus4. La scala di riferimento principale è il modo misolidio.

3. C/D#: “dominant diminished

Tonica
13
b9
3
enarmonia

Utilizzo: può essere utilizzato come accordo di dominante alterato, anche se la mancanza della settima ne accentua l’ambiguità. Si associa molto bene alla scala semitono-tono.

T
Fb(=E)=b9
Abb(=G)=3
Dbb(=C)=13

4. C/F: Fmaj7(sus2)

Tonica
5
maj7
9

Utilizzo: questo accordo, essendo privo della terza, non ha connotati tonali definiti, per cui può essere utilizzato – oltre che come struttura ibrida – sia in ambito maggiore (associandolo alla scala ionica o lidia), che in contesto minore (associandolo alla scala minore armonica o melodica).

5. C/F#: F#7alt.(omit3)

Tonica
b5
b7
b9

Utilizzo: si tratta di un accordo utilizzabile come dominante alterato (senza la terza), associabile alla scala semitono-tono o alla scala superlocria.

Strutture ibride con triadi aumentate 

C+/D#
Ab+/Eb
=

Utilizzo: accordo reinterpretabile come Ab(addb6)/Eb, un altro accordo alterato associabile alla scala misolidia b6, misolidia b2b6 oppure alla scala semitono-tono, tutte con tonica Ab. Funziona molto bene come quinto grado alterato in secondo rivolto.

D#6sus4(b9)
Ab(addb6)/Eb

 (Utilizzo come quinto grado sconsigliato in quanto contiene al suo interno l’accordo di tonica G#)

Strutture ibride con triadi minori 

Cm/ECm/F#Cm/B

1. Cm/E: Em(maj7)b13omit5 | C(add#9)/E 

Tonica
b13
maj7
b3

Utilizzo: questo accordo può essere reinterpretato come un primo grado della scala minore armonica, di cui esprime in sintesi le principali caratteristiche modali (b3, maj7, b13), oppure un primo rivolto di una triade alterata (add#9). In questo caso è necessario strutturare il voicing in modo tale che questo aiuti a percepire la terza minore come nona aumentata. 

3
tonica
#9
5

2. Cm/F# trasposto come Fm/B (per semplificarne l’analisi)

Tonica
b5
bb7
b9

Utilizzo: possiamo intendere l’armonia sovrastante come una particolare espressione dell’accordo diminuito di settima, mancante della terza, con la nona minore. Tale accordo è presente sul settimo grado della scala minore armonica e fa riferimento alla scala superlocria diminuita. Esso comporterebbe come tutti gli accordi diminuiti di settima, se non fosse per la presenza della nona minore. A causa di questa peculiarità, è possibile associare questo accordo diminuito unicamente ad un accordo di settima: E7. Se contestualizziamo Fm/B nella tonalità di Do maggiore, è possibile utilizzarlo come V/VI. Un’alternativa interessante è quella di considerare questo accordo come quarto grado minore (sia in tonalità maggiore che minore). La presenza del tritono conferisce ulteriore spinta dinamica verso l’accordo di tonica. In quest’ultimo caso la scala di riferimento è la dorica #4. 

3. Cm/B

Tonica
b9
3
#5

Utilizzo: questo accordo rappresenta un’ulteriore alternativa ad un accordo alterato, reinterpretabile come B+(addb9). 

Strutture ibride con triadi diminuite 

C°/C#C°/E C°/F C°/GC°/A#C°/B

1. C°/C#: C#maj9(sus4)

Tonica
maj7
9
4

Utilizzo: questo accordo funziona particolarmente bene come ritardo del primo grado in tonalità maggiore, in quanto possiede al suo interno la quarta giusta e manca della terza.

2. C°/E: Emaj9(#5)omit3 

Tonica
b6=#5
maj7
9

Utilizzo: è possibile utilizzare questo accordo come ritardo o variazione dell’accordo di tonica in tonalità maggiore, oppure è possibile sfruttarne le peculiarità armoniche e quindi impiegarlo come accordo pivot (primo grado e V/VI). La sua doppia funzione è possibile grazie alla naturale tendenza della triade C° a risolvere sull’accordo Dbm (enarmonicamente C#m: sesto grado della tonalità di mi maggiore), all’interno della quale questo accordo può anche assolvere – lo si diceva poc’anzi – a ritardo (o variazione) del primo grado. 

3. C°/F: F7(b9)omit3

Tonica
5
b7
b9

Utilizzo: questo accordo può essere utilizzato come alternativa al quinto grado o ad un accordo di dominante secondaria

4. C°/G: alternativa al IVm

5
tonica
b3
b5=#4

Utilizzo: questo accordo funziona particolarmente bene come quarto grado minore con la quarta aumentata (scala di riferimento: dorico #4). Essendo l’accordo in posizione primo di rivolto, lega particolarmente bene con il primo grado, con cui condivide il basso. 

5. C°/A# (C°/Bb) 

Utilizzo: è possibile risolvere la tensione armonica generata da questo accordo su tutti gli accordi risolutivi delle triadi C°. In particolare, una risoluzione molto efficace si ottiene sull’accordo di settima minore di cui il basso è la tonica. Questo è possibile grazie al naturale movimento della sesta minore e della quarta dell’accordo risolutivo, che tendono rispettivamente a risolvere sulla quinta e sulla terza minore.

C°/Bb
Bbm7

6. C°/B 

Utilizzo: questo accordo costituisce un’ulteriore alternativa all’accordo di dominante. 

Schema riassuntivo delle possibili risoluzioni del tritono contenuto in C°

 

BIBLIOGRAFIA

RAWLINS Robert – BAHHA Nor Eddine, Jazzology, The Encyclopedia of JAZZ THEORY for all musicians, Victoria, Hal Leonard, 2005.
PISTON Walter, Armonia, Torino, EDT, 1989.
LEVINE Mark, The jazz theory book, Petaluma, Sher Music, 1995.
MILLER Ron, Modal Jazz composition and harmony – Volume 1, Rottenburg, Advance Music, 1996.
GOODRICH Mick, The advancing guitarist (trad. it. A cura di Roberto Cecchetto), San Giuliano Milanese, Carish, 2004.

KHAN Steve, Contemporary chord khancepts, New York, Manhattan Music, 1996.

Articoli Recenti

Stay in Tune

Saint Louis Newsletter
Per essere sempre informato su prossimi eventi, master class, concerti e novità discografiche del Saint Louis!
Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!
Scarica Saint Louis App
Scarica l’applicazione Saint Louis per ricevere notifiche e aggiornamenti!

Stay in tune!

Saint Louis Newsletter
Per essere sempre informato su prossimi eventi, master class, concerti e novità discografiche del Saint Louis!
Scarica Jazz Up
L’app dedicata alla musica jazz a cura del Dipartimento di Jazz Saint Louis, è ora disponibile sugli store digitali!
Scarica Saint Louis App
Scarica l’applicazione Saint Louis, la scuola di musica a Roma per ricevere notifiche e aggiornamenti!

Rassegna stampa


SAINT LOUIS CAMPUS – Il blog Saint Louis di didattica e attualità
powered by Saint Louis College of Musicwww.saintlouis.eu

X