Pine Forastiere

Biography

ACOUSTIC GUITAR
Pine Forastiere

Pino Forastiere quindici anni di carriera con la guitar acustica a tracolla, nove dischi all’attivo come leader (dei quali cinque da solista) e svariate cd compilation, centinaia di concerti in Stati Uniti, Europa e Canada, decine di interviste a tutta pagina e a tutto web, e altrettanti speciali radio e tv: Pino Forastiere, compositore chitarrista lucano (romano di adozione) continua il suo percorso musicale sulla strada dell’innovazione tecnica e compositiva sullo strumento più popolare del mondo che nelle sue mani diventa una piccola orchestra.

Curioso, inquieto, sperimentatore, amante di tutta la grande musica (dalla barocca al rock), generoso sul palco e introverso in salotto, avido consumatore di arte, primo chitarrista italiano ad essere prodotto dall’etichetta statunitense Candyrat Records (e primo ad uscirne), oggi Pino Forastiere si autoproduce e accanto all’inseparabile Martin D28 del 1957 pone una “LAB guitar” a 16 corde, prototipo costruito sulla sua prima chitarra acustica dal paziente liutaio Davide Serracini.

Because it must be said, parenthetically, that after graduating from the Santa Cecilia Conservatory with a ten-string guitar, when he was still a young classical musician, Pino bought, for very little money, an old acoustic guitar Eko Chetro with a broken handle.

The classical guitar hasn't been part of his life for several years now, but the Eko is still there, reinvented and full of strings. Pino Forastiere Master Class.

X