jammin-nero

2014

3, 4, 5 settembre
Sala Petrassi
Auditorium Parco della Musica

Partner

JAMMIN’ 2014 proietta ogni anno sul palco del Parco della Musica le più interessanti, innovative e a tratti trasgressive proposte musicali dell’anno. La rassegna, giunta all’ottava edizione, è prodotta dal Saint Louis College of Music di Roma, un’Istituzione privata di eccellenza nell’Alta Formazione Artistica Musicale, l’unica in Italia autorizzata a rilasciare diplomi accademici di primo e secondo livello e in grado persino di non gravare di un centesimo sulla spesa pubblica.

La musica di Jammin’ muove dall’artista verso lo spettatore e vi ritorna in un flusso continuo di energie impalpabili, quantomai distante dallo showbiz televisivo che atrofizza l’olfatto e anestetizza le capacità critiche. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura (A. Einstein) e l’unica angoscia di un talent show è quella di cambiare canale prima possibile.

La libertà non è star sopra un albero cantava Gaber né tantomeno su un divano, libertà è partecipazione, attiva e fisica al momento culturale, alla nascita di un artista, al contatto con ciò che ancora non ci sfiora, ma del quale si avverte comunque la presenza.

Jammin’ non propone i grandi nomi, ma solo grandi artisti. Per questo motivo, Jammin’ non è per tutti. Jammin’ è per i sognatori, per i cercatori d’oro di frontiera, per chi non dispera di poter scegliere le strade della propria vita, per chi sa di non sapere, per chi dice no.

L’arte come riflesso e anima della nostra cultura rappresenta l’unità di riferimento costante di una società civile che ha perduto la rotta, ma che può e deve ripartire dai suoi giovani artisti, gli unici in grado di rivoluzionare il sistema, scardinarne le imposte e riporre ogni cosa in uno spazio a misura d’uomo.

E quando tutto sembra già detto, già fatto, già sentito, irrompe sulla scena la geniale intuizione di un’artista fuori dalle righe che sconvolge, ispira e proietta tutti noi in una nuova dimensione temporale, dove tutto torna di nuovo possibile, perché l’evoluzione è un atto di fede, continuo, inesorabile, da milioni di anni.

Jammin’ si immerge nel caos metropolitano alla disperata ricerca di quella singolarità che darà vita a una stella danzante.

Stefano Mastruzzi
Direttore artistico

PROGRAMMA

3 SETTEMBRE
Jazz

THREE FOR PLAY
Vittorio Solimene – piano
Roberto Sanguigni – basso
Alessio Baldelli – batteria

Un repertorio jazzistico riletto e reinterpretato da giovani per incontrare un pubblico giovane nel rispetto della tradizione.

JAZZ IT UP
Simone Colasante – piano
Vincenzo Totta – chitarra
Marco Bruno – basso
Emanuele Shanti Colucci – batteria

Jazz it up è un progetto che nasce dall’incontro di tre studenti del Saint Louis College of Music. Il repertorio del quartetto si avvale di arrangiamenti originali di stampo modern jazz, con l’ausilio di suoni ed effetti propri della musica elettrica.

“SAINT LOUIS JAZZ COMBO” diretta dal M° Antonio Solimene
Gianluca Massetti – piano
Iacopo Schiavo chitarra
Marco Bruno – basso
Moreno Maugliani – batteria
Mauro Massei – sax alto
Simone Pala – sax tenore
Riccardo Nebbiosi – sax baritono
Michele Fortunato – trombone
Antonio Padovano – tromba
Chiara Orlando – tromba
Giuseppe Panico – tromba
Daniele Martinelli – tromba
Alessia Tavian – voce
Milena Nigro – voce
Marta Marciano – voce
Thomas Gabriele – voce
Paolo Caiti – voce

Formazione giovane, leggera, dinamica e modulare, in stile con la mission di promozione dei nuovi talenti. Originale e innovativo il repertorio grazie agli arrangiamenti appositamente creati dagli allievi del corso di composizione e arrangiamento del Saint Louis. Sarà presentato un omaggio alla musica di Miles Davis per Coro e Combo.

Big Band Combo Di Antonio Solimene
Alessandro Orlando

4 SETTEMBRE
Cantautori

Alessandro Orlando
Alessandro Orlando – piano e voce
Valentino Cervini – chitarra
Emanuele Triglia – basso
Guglielmo Senatore – batteria

Personalità sopra le righe e con una vena di follia quello di Alessandro Orlando, che si racconta attraverso testi, luoghi e immagini suggestive.

Too Human
Martina Cori – voce
Corrado Filiputti – chitarra
Daniel Mastrovito – tastiere
Antonio Coronato – basso
Dino Olivieri – basso
Davide Savarese – batteria

I Too Human si cimentano in una sorta di progressive metal del nuovo millennio in una performance accolta calorosamente dal pubblico, con la voce straordinaria di Martina Cori e un’inedito dialogo fra due bassi elettrici.

Star Avenue
Davide Sambrotta – piano / voce
Daniele Sambrotta – batteria
Alberto Cari – basso
Lorenzo Farotti – chitarra

Formazione Italo – statunitense nata nel 2009, con una musica coinvolgente tra citazioni vintage e innovazioni di linguaggio.

Cigno
Diego Cignitti – voce chitarra
Alessio Baldelli, batteria
Giampaolo Angelucci – basso

Cantautore e chitarrista che convince sin dal primo ascolto per l’ironia, la poesia e la prospettiva delle sue storie, semplici e immediate, groove, rock, energia e un pizzico di malinconia blues.
Giovanissimo ha già partecipato a festival di prestigio, condividendo il palco con artisti del calibro di Matt Schofield, Leon Hendrix, Randy Hansen, Marco Mendoza, Andrea Braido, Lello Panico, Ricky Portera.

5 SETTEMBRE – RUMOURS
Electro-acoustic Sounds

Rumours nasce come collettivo di musica elettronica emergente, un concerto performato da musicisti di Sonic Arts, docenza avveneristica del maestro Luca Spagnoletti e dei corsi di Midi e Fonia del Saint Louis College of Music di Roma. La manifestazione punta sempre alla solidificazione del fertile connubio tra musica elettronica d’autore ed arti visive, videoproiezioni in questo caso. Ma soprattutto in questa serata Rumours si tinge di acustico, per nuove sperimentazioni e contaminazioni.

Electro-Acoustic
Andrea Saffirio – pianoforte
Armando Girolami – live electronics

Il jazz mainstream incontra le sonorità elettroniche in questa nuovissima performance di due giovani talenti del panorama romano.

EBF – Electronic BalFolk
Valerio Rodelli – organetto e live electronics

Le calde e intense sonorità dell’organetto unite intimamente con i moderni e precisi suoni elettronici. Un campo di sperimentazione multiforme, sospeso tra antico e moderno. Melodie e armonie in continuo movimento, atmosfere romantiche, incursioni circensi, suoni distorti, ritmi incalzanti.

Skin Effect
Daniele Vantaggio (aka Seismal D) – live electronics
Valerio Vantaggio – batteria e percussioni

Una simbiosi timbrica tra batteria jazz e musica elettronica, un paesaggio sonoro dove il ritmo non si innesta solo come metro, ma sotto forma di nuovi oggetti sonori che s’incontrano con l’acusmatico. Protagonisti i due fratelli Valerio – giovane ma già affermato jazzista che vanta collaborazioni con artisti internazionali e partecipazioni in alcuni dei più prestigiosi Jazz Festival europei – e Daniele vantaggio – produttore e live performer, che a soli diciannove anni ottiene un contratto con una etichetta di Berlino, gira Europa e America con la sua musica di matrice techno e conduce un programma radiofonico nazionale.

Pixfoil
Luca Spagnoletti – live electronics

PixFoil è l’ “Avatar” di Luca Spagnoletti nelle sue varie reincarnazioni di musica elettronica. PixFoil può manifestarsi, secondo l’occasione, in varie formazioni o semplicemente “a solo”, ma mantiene la sua natura sperimentativa, minimalista e glich.

Rumours
X