1. Home
  2. 2022
  3. Luca Stricagnoli

Luca Stricagnoli

Luca Stricagnoli presenta al Saint Louis la Master class “Quando le note diventano emozioni”.

Luca Stricagnoli, un talento assolutamente “Made in Italy” che regala sonorità decisamente ammalianti durante le sue performance, grazie al suo fingerstyle davvero unico, vanta oltre 200 milioni di visualizzazioni dei suoi video online, che lo hanno portato ad esibirsi dal vivo in ogni angolo del pianeta, tanto da essere considerato, nel suo genere, uno tra i migliori chitarristi della scena mondiale.
Il suo notevole stile creativo lo ha portato ad inventare strumenti come la “Chitarra a Tre Manici Invertita” ed il “Manico Slide Invertito”, con i quali ha largamente contribuito all’evoluzione della chitarra acustica.

“Quando le note diventano emozioni”
Master class con Luca Stricagnoli

Mercoledì 14 dicembre 2022
h 17:30 – 19:30
Saint Louis, via cimarra, 19/b

Crediti formativi per i corsi accademici : 1/2 CFA

Master class a numero chiuso, per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo a francesca@slmc.it

Quote di partecipazione: € 20 allievi Saint Louis; € 35 esterni

Master class Luca Stricagnoli

Luca Stricagnoli, Bio

Inizia la sua carriera a soli 10 anni, studiando chitarra classica e frequentando il Conservatorio. Ancora molto giovane, si è distinto tanto da ottenere il 1° premio al concorso “Città di Lissone”, e appena ha finalmente scoperto lo stile di chitarra “Fingerstyle” ha iniziato subito a trascorrere innumerevoli ore su YouTube, studiando ed imparando nuove tecniche semplicemente guardando video.

Grazie alla passione per la sua inseparabile chitarra acustica, ha vinto ulteriori concorsi, tra cui il “VII Festival Internazionale della Chitarra di Fiuggi” con una valutazione di 100/100, il “Festival dei Talenti” e anche un’ opportunità di aprire il concerto della leggendario gruppo italiano dei “New Trolls”. Poco tempo dopo, Luca ha conosciuto il liutaio Davide Serracini, con cui ha iniziato una stretta collaborazione per sviluppare le nuove chitarre che hanno contribuito a raggiungere il meritato successo.

Negli anni seguenti, Luca inizia a creare il suo stile unico che include, appunto, l’utilizzo di multiple chitarre in simultanea, archetti da violino, capotasti modificati e accordature decisamente insolite.
La grande svolta nella sua carriera arriva quando il suo arrangiamento nel brano “The Last Of The Mohicans” è stato selezionato dall’influente etichetta americana Candyrat Records, da lì ha rapidamente raggiunto milioni di visualizzazioni e streamings.

In seguito a questo successo, Luca è stato invitato a creare il suo album di debutto dove spicca una stupefacente versione di “Thunderstruck”, che è diventato virale dopo solo due settimane con oltre 14 milioni di visualizzazioni.
Questo fatto ha ulteriormente incrementato la sua notorietà, tanto da ricevere inviti da ogni parte del mondo per esibirsi nei migliori teatri e auditorium, festivals ed altre fascinose “venue” di grande prestigio.

Dopo un’ intensa attività concertistica durata qualche anno, Luca si è messo al lavoro per dare la nascita al suo secondo album “What If?”, che include molte delle sue idee innovative, tra cui la creazione del “Reversed Triple Neck Guitar”. Questo favoloso strumento, può essere considerato il primo “manico invertito” nella storia della chitarra, ed è diventato immediatamente anch’esso virale, un vero “booster” alla carriera di Luca che ha prodotto inevitabilmente altri prestigiosi inviti ad esibirsi sul palco assieme a vincitori di Premi Nobel e Direttori di Multinazionali, oltre ad avere la gratificazione nell’utilizzo della sua musica in diversi show televisivi molto noti al grande pubblico.

Luca ha successivamente creato un suo canale personale su YouTube e ha rapidamente acquisito centinaia di migliaia di iscritti, vincendo diversi premi tra cui il “Creator Award” mentre intensifica una piacevole collaborazione con sua moglie, la nota cantautrice tedesca Meg Pfeiffer. Insieme hanno vinto gli “European Songwriting Awards”, 10 premi ai “German Rock & Pop Awards” e a dozzine di concorsi internazionali, oltre ad intraprendere un’attività concertistica esibendosi insieme sul palco, riscuotendo un notevole successo anche dalla critica musicale.

Nel suo quarto album, “Change of Rules”, Luca ha sviluppato altre idee per migliorare le sue chitarre, come il “Guitar Ring” e il “Reversed Slide Neck”, un innovativo manico per chitarra rimovibile che ha ricevuto un incredibile successo e anche le gradite lodi di “New Atlas”, una delle pubblicazioni di scienza e tecnologia più note e seguite nel mondo.

Nel corso della sua carriera ha avuto la possibilità di condividere il palco con finalisti e vincitori di Grammy Awards, come Jim “Kimo” West, Linda Briceño, Debashish Bhattacharya e molti altri artisti di immenso talento. Luca ha recentemente fondato la sua etichetta musicale ed è un regolare capogruppo di “International Guitar Night”.